24/06/2021
05/08/2020

Un incidente in ospedale ogni 10 giorni

Ortopedia, Chirurgia e Pronto soccorso i reparti più colpiti. Al primo posto gli errori da parto




Un incidente ogni dieci giorni, 35 l’anno. È quello che succede negli ospedali pubblici. Ad essere più colpiti reparti come Ortopedia, Chirurgia generale e Pronto soccorso. L’indagine annuale di Marsh Italia, leader nell’intermediazione assicurativa, ha preso in osservazione i sinistri denunciati tra il 2004 e il 2018, epoca pre Covid, focalizzando tutto il Rapporto sui danni subiti dai pazienti.

In tutto si sono analizzati 13.500 sinistri relativi a 66 strutture di 12 regioni, tra ospedali, aziende  polispecialistiche e universitarie e ospedali specializzati. Un totale di 40.521 posti letto, circa 28 mila Medici, 69 mila infermieri e 1,4 milioni di ricoverati. Secondo il Report la situazione è sostanzialmente stabile dal punto di vista finanziario rispetto all’anno precedente, perché anche se il costo medio dei sinistri è salito a 81.500 euro rispetto ai 78.000 dell’anno scorso, il tutto è stato controbilanciato dalla diminuzione della loro frequenza. 

Il Rapporto dedica anche una parte dell’indagine alle case di cura private dove le liquidazioni medie scendono a 72.000 euro e dove il costo dei sinistri pesa per l’1%. Esaminate anche 61 Rsa, le residenze per anziani. Un terreno minato visto che qui si registra già dal 2018 un prevalere di procedimenti penali. Parliamo del 17% sul totale, contro l’8,3% delle cliniche e il 5,3% degli ospedali. Circa tre quarti dei sinistri vanno ricondotti ad attività chirurgiche, il 20% ad errori di diagnosi, il 10% a errori terapeutici e il 6,6% a infezioni.

Queste ultime, che nel 62% dei casi si sviluppano nell’area chirurgica, sono direttamente collegate alla sala operatoria e sono letali per un paziente su cinque.

In vetta a tutti i sinistri gli errori per parto che da soli rappresentano il 3,4% dei sinistri, pesando sul costo totale per il 14,6% con liquidazioni medie che superano i 500.000 euro. Per quanto riguarda il personale medico si segnala un aumento con circa 7 incidenti ogni 100 medici, 2,8 ogni 100 infermieri e 1,1 ogni mille ricoveri.

Numeri e stime che, con tutta probabilità, subiranno un’impennata dopo l’emergenza sanitaria di questi mesi