25/01/2021
25/02/2012

Mills, reato prescritto
niente sentenza

Berlusconi prosciolto dall'accusa di corruzione. Pm, “inutile commentare”. I legali dell’ex premier, “comunque è una vittoria”. Ma la decisione non piace a nessuno. Le motivazioni verranno rese note fra tre mesi

berlusconiPer Silvio Berlusconi, il verdetto arriva dieci anni dopo l'avvio delle indagini e a cinque anni dall'inizio di un processo che arriva al traguardo ma che deve affidarsi alla prescrizione per decidere chi abbia vinto. Certo è che la sentenza di proscioglimento per scadenza dei termini dell’accusa di corruzione non piace a nessuno. Non soddisfa la difesa del Cavaliere che a lungo ha chiesto l'assoluzione per non aver commesso il fatto o perchè il fatto non sussiste. Non piace alla procura che chiedeva una condanna a 5 anni affermando che il reato si sarebbe prescritto solo a fine maggio o al massimo, entro la metà di luglio.

Dopo circa ore di camera di consiglio il collegio presieduto da Francesca Vitale ha chiuso il caso dichiarando la prescrizione davanti ad una folla di giornalisti e tv, tra le quali “Russia 1”, a fatica trattenute dalle forze dell'ordine. Non dice nulla il pm Fabio De Pasquale, visibilmente contrariato dalla decisione mentre già circolano voci sul ricorso in appello. Muti al momento anche i difensori dell'ex premier:Un simile verdetto vuol dire che i giudici non hanno ravvisato elementi per poter pronunciare una sentenza di assoluzione. Di fatto come se affermassero che Berlusconi effettivamente ha corrotto David Mills, ma ormai è passato troppo tempo per giudicarlo. I motivi della prescrizione verranno resi noti fra tre mesi.

“Una sentenza così la impugno tutta la vita” ha detto a bassa voce, scuro in volto, l'avvocato Piero
Longo prima di lasciare l'aula della Corte d'Assise da un'uscita secondaria per evitare l’assalto dei media. “Noi abbiamo l'auspicio di avere una assoluzione piena, perché crediamo che il presidente Berlusconi se la meriti”, dichiara  Niccolò Ghedini, rispondendo ai cronisti su un possibile ricorso.

“Una prescrizione a Milano per il presidente Berlusconi è un successo, perchè gli avversari politici diranno che è uno scandalo”, precisa Longo. Stando a questi annunci, appare chiaro che, il 'caso Mills farà ancora discutere. E’ solo questione di tempo.