25/01/2021
30/03/2011

Berlusconi: “In 48-60 ore
Lampedusa ai lampedusani”

E’ atterrato intorno alle 13 l’aereo che ha portato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Lampedusa. Accolto dal sindaco De Rubeis, che in tutta fretta aveva fatto rimuovere i cartelli con scritte contro il governo, il premier ha promesso che il trasferimento dei migranti sarà ultimato in 48-60 ore

E’ atterrato intorno alle 13 l’aereo che ha portato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a Lampedusa. Accolto dal sindaco De Rubeis, che in tutta fretta aveva fatto rimuovere i cartelli con scritte contro il governo, il premier ha promesso che il trasferimento dei migranti sarà ultimato in 48-60 ore


"Il piano liberazione di Lampedusa è scattato a mezzanotte", rassicura Berlusconi. "Perché il premier non è venuto prima a Lampedusa? Perché il premier ha il vezzo e l'abitudine di risolvere i problemi. Fino a ieri non avevo la soluzione al problema chiara, poi ho messo a punto un piano che vengo a raccontarvi e che è già scattato dalla mezzanotte di ieri".

Applausi per il capo del governo all’annuncio che "In 48-60 ore Lampedusa sarà abitata soltanto dai lampedusani" e all’impegno: "Con Tremonti abbiamo trovato i mezzi per la soluzione del problema".

Intanto, inizia il trasferimento dei migranti dall'isola, sebbene ancora non sia chiaro dove verranno portati. Il presidente del Consiglio asserisce: "Dopo le consultazioni con diversi ministri e con le autorità tunisine abbiamo varato un piano di liberazione dell'isola dai migranti. Ieri si sono mosse sei navi passeggeri, stiamo trattando per una settima, con una capienza di 10 mila passeggeri".

Un discorso, quello di Berlusconi, intriso di rassicurazioni: "Abbiamo ottenuto di far controllare i porti e le coste per non consentire nuovi sbarchi. Abbiamo attuato anche misure imprenditoriali. Ve ne dirò una variopinta: abbiamo comprato pescherecci affinchè non possano essere utilizzati per le traversate".

L'impegno del governo è quello di una "moratoria fiscale" per gli abitanti dell’isola che si aggiunge alla proposta del premier di dare a Lampedusa "il premio Nobel per la pace", messaggio che è stato accolto con un'ovazione da parte dei cittadini. Poi l'impegno di fare dell'isola una "zona franca".

Infine il cavaliere annuncia l’acquisto di una casa che ha visitato durante il suo viaggio nell’isola: "Sono andato su Internet e ho comprato una casa a Cala Francese, si chiama Le Due Palme. Anch'io diventerò lampedusano".