29/10/2020
22/06/2010

Maturità:
la carica dei 500mila

Primo Levi per l'analisi del testo, le foibe per il tema storico, il ruolo dei giovani nella politica, «piacere e piaceri» da Botticelli a D'Annunzio per l'artistico-letterario

Primo Levi per l'analisi del testo, le foibe per il tema storico, il ruolo dei giovani nella politica, «piacere e piaceri» da Botticelli a D'Annunzio per l'artistico-letterario.

Sono queste, secondo le prime indiscrezioni, alcune delle tracce del tema di italiano proposte per la Maturità 2010, che vede impegnati 500 mila studenti dell'ultimo anno. Tra gli argomenti proposti, anche gli Ufo con un tema di ambito tecnologico dal titolo «Siamo soli?».

Il tema di attualità è dedicato invece al ruolo della musica, con tanto di citazioni di Aristotele, mentre per l'ambito socio-economico i candidati sono invitati a esprimersi sulla «Ricerca della felicita».

Nei giorni scorsi si era scatenato su Internet il toto titoli. E su Primo Levi qualcuno ci ha azzeccato.

Cellulari, videotelefonini, palmari, pc portatili e qualsiasi dispositivo di trasmissione dati sono off limits. Chi verrà colto in flagranza dovrà dire addio al diploma. A vigilare sul corretto svolgimento degli esami, accanto alla struttura informatica del ministero, ci sarà, come sempre, la polizia postale.  

E non resta che augurare ai maturandi un in bocca al lupo!