25/01/2021
02/02/2012

"Posto fisso?
Monotono"
Diretta Twitter
Video

"I giovani devono abituarsi all'idea che non avranno un posto fisso per tutta la vita. E poi, diciamolo, che monotonia". E' quanto ha detto il premier Mario Monti ospite a 'Matrix'. E sul web si scatena il popolo della Rete

"I giovani devono abituarsi all'idea che non avranno un posto fisso per tutta la vita. E poi, diciamolo, che monotonia". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, a Matrix, alla vigilia del vertice di oggi tra governo e parti sociali sulla riforma del lavoro. Il premier parla direttamente agli italiani per illustrare le sue idee, sottolineando che il suo governo finirà nel 2012.
 
L'appuntamento di oggi è molto importante. Monti ci tiene a ribadire: "non si può sintetizzare la riforma del mercato del lavoro e degli ammortizzatori sociali in o si cambia l'articolo 18 o no. L'articolo 18 non è un tabù ma può essere pernicioso per lo sviluppo dell'Italia e per il lavoro dei giovani in alcuni contesti, può essere più accettabile in altri contesti".
E sulla flessibilità nel lavoro aggiunge: "è più bello cambiare e avere delle sfide, purché siano in condizioni accettabili. E questo vuol dire tutelare un po’ meno chi oggi è ipertutelato e tutelare un po’ di più chi oggi è quasi schiavo perché nel mercato del lavoro purtroppo non riesce a entrarci".

Monti ha sottolineato che "nella riforma su cui il ministro Fornero e il governo sono impegnati la finalità principale è ridurre il terribile apartheid che esiste nel mercato del lavoro tra chi è già dentro e chi fa fatica a entrare e, se entra, entra precario. Fino ad oggi molti errori sono stati fatti. E allora - prosegue Monti - per creare spazio occorre spingere ancora sulle liberalizzazioni perché se prevarranno le resistenze corporative, gli italiani devono sapere che i tassi di interesse non solo non scendono ma ritorneranno verso l'alto".

Parole che non potevano non provocare reazioni soprattutto nel Partito Democratico. Per tutti è intervenuto il vicepresidente dei senatori del Pd, Nicola Latorre che ha definito quella di Monti come “una delle peggiori performance televisive del presidente del consiglio. Teorizzare che la società non è dinamica perché c'è l'articolo 18, perché c'è il posto fisso, è una sciocchezza. Teorizzare che il posto fisso è noioso credo sia discutibile e io non la penso proprio così”. Ancora più chiaro è stato il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti che ha utilizzato Facebook e Twitter  per far conoscere il suo pensiero in merito alle dichiarazioni del premier: “l posto fisso è una noia? Battuta infelice. Credo che la vera tragedia in Italia sia la disoccupazione e il lavoro precario”.

E proprio su Twitter si è scatenato il dibattito del popolo della Rete. Si va da “Presidente il posto fisso è monotono?  Lo dica a quei parlamentari che sono lì da più di 20 anni” a “in tanti sognerebbero un po’ di monotonia alla tragedia del precariato e della disoccupazione”.

Per ora il professore si gode l'ennesimo calo dello spread registrato ieri: "Deve scendere ancora e scenderà. E' una variabile che ha polarizzato anche troppo l'attenzione ma ormai ha una tendenza decrescente"..

 

Clicky