29/10/2020
10/11/2009

Frana ad Ischia.
Muore quindicenne

Una grossa frana si è staccata da un costone di montagna ad Ischia. Morta una ragazza di 15 anni, grave una donna. Una decina di macchine trascinate in acqua da una fiumana di fango. Rivissuto l'incubo di tre anni fa

Pioggia e incuria dell'ambiente provocano un nuovo disastro ambientale in Italia. Ad Ischia si conta un morto, una ragazzina di 15 anni e numerosi feriti, di cui almeno due in gravi condizioni. Almeno 15 persone sono state estratte vive dal fango e risultano ferite, non gravemente. Una bambina di tre anni, inoltre, ferita, è stata trasportata a Napoli da un elicottero della forestale

Una grossa frana si è staccata, stamani, da un costone di montagna ad Ischia, isola campana, nei pressi del porto di Casamicciola. Molte auto sono finite in mare e un pulmann. I sommozzatori della Guardia Costiera sono arrivati sul luogo della frana, per le ricerche di eventuali persone precipitate in mare.

I vigili del Fuoco stanno provvedendo all'evacuazione dell'area, che al momento risulta accessibile solo via mare, visto che le strade sono allagate a causa della pioggia intensa delle ultime ore. La frana che ha interessato il comune di Casamicciola a Ischia è di proporzioni notevoli, legata alle precipitazioni abbondanti di questi ultimi giorni e rende necessario lo sgombero di molte abitazioni in una ampia zona del territorio.

Nel 2006 ci furono quattro morti sempre per lo smottamento di un costone di montagna. Allora a cedere furono le pareti del monte Vezzi che precipitarono su un casa in cui dormivano sei persone. Solo due furono estratte vive.

La frana "da un lato mi fa grande rabbia, dall’altro mi rattrista moltissimo, perché significa che tutto il lavoro che è stato fatto fino a oggi evidentemente non è stato sufficiente". Sono le parole del capo della Protezione civile, Guido Bertolaso: "Lo sapevamo  fino a quando non si fa questo grande progetto di manutenzione del territorio e di messa in sicurezza di tutto il nostro ambiente continueremo a dover subire questo genere di situazioni". "La prevenzione - ha aggiunto - è fondamentale. Fino a quando non faremo prevenzione seria in campo antisismico e del rischio idrogeologico dovremo continuare a confrontarci con questo genere di tragedie".