23/10/2014
28/04/2012

Stangata da maggio: luce su del 4,3%

ROMA - Le associazioni dei consumatori:” Il risultato sarà ‘drammatico”. Tra Imu, benzina, bollette varie e servizi bancari è in arrivo un salasso da 2200 euro l'anno”. Angeletti, Uil:” Le tasse mangeranno le tredicesime”

luceNuovo salasso al portafogli in meno di due mesi. Dal primo maggio la bolletta dell' elettricità aumenta del 4,3 per cento. Si tratta del secondo incremento, già annunciato dall'Autorità per l'energia, che porterà un aggravio di spesa di 21,44 euro su base annua.

Le associazioni dei consumatori hanno messo in fila tutti gli aumenti che renderanno quest' anno la vita ancora più difficile a migliaia di famiglie italiane. Tra Imu, benzina, bollette varie e servizi bancari è in arrivo un salasso di circa 2200 euro. “Aumenti insostenibili, i consumi sono in stallo da mesi, la produzione industriale annaspa, così non si può andare avanti”,  attaccano le associazioni dei consumatori, secondo le quali tutto ciò porterà a pesanti ricadute.

“Quest'anno, a causa delle tasse, si perderà la tredicesima”, sostiene il leader Uil Luigi Angeletti. “Non c'é una sufficiente consapevolezza che il peso fiscale è non solo un problema di equità, ma è diventato il principale fattore della recessione” del Paese. “Basterebbero 15-16 miliardi di euro per attenuare il carico fiscale sulle buste paga”, sostiene il leader della Uil che cita un’analisi del Financial Times, “che certo non è iscritto al sindacato”.