25/01/2021
08/07/2011

Il Delfino

Berlusconi a tutto campo su “Repubblica”. “Lascio nel 2013, Alfano al mio posto”. “Tremonti l'unico che non fa gioco di squadra”. Inchiesta P4 soltanto fango. Struttura Delta in Rai? “Se fosse vero, sarebbe una struttura di coglioni”

berlSilvio Berlusconi non si ripresenterà alle prossime elezioni politiche, nel 2013. E’ lo stesso premier ad annunciarlo in un'intervista a La Repubblica. “ Assolutamente no - dice - il candidato premier del centrodestra sarà Alfano. Io, se potessi, lascerei già ora...”.  Certo, aggiunge subito, “non mi dimetto, però verrebbe voglia. In ogni caso - ribadisce - alle prossime elezioni non sarò io il candidato premier”.

Sulla candidatura del neosegretario del Pdl, Berlusconi non vede problemi. “Ne ho già parlato - spiega il Cavaliere - e credo che siano tutti d'accordo. Io farò la campagna elettorale e aiuterò Angelino. Farò il 'padre nobile'. Cercherò di costruire il Ppe in Italia. Ma a 77 anni non posso più fare il presidente del Consiglio”.

Berlusconi parla a tutto campo. Sosterrà Gianni Letta nella candidatura al Quirinale, definisce “solidissima” l'alleanza con la Lega e non manca di rimproverare Tremonti, “l'unico a non fare gioco di squadra”, esclude l'ipotesi di un governo tecnico, attacca “il partito dei giudici che si sta preparando all'appuntamento elettorale del 2013”e si dice convinto che le inchieste che lo riguardano “finiranno nel nulla”. L'inchiesta sulla P4 “é solo fango. Quel Bisignani non l'ho mai conosciuto”, precisa il premier. Quanto all'ipotetica struttura Delta, “se fosse vero, sarebbe una struttura di coglioni”, dice il premier. “Non hanno condizionato un bel nulla, la Rai ci è sempre stata contro. Le sembra che siamo mai riusciti a farci fare un favore dalla Rai? Nel Cda poi... meglio che non parlo”.