28/10/2020
10/01/2012

Malinconico
si è dimesso

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio si è dimesso dopo le polemiche per le spese all'hotel Pellicano di Porto Ercole nell'Argentario che sarebbero state pagate da Francesco De Vito Piscicelli, il costruttore indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla 'cricca' per gli appalti del G8

Carlo Malinconico si è dimesso da sottosegretario alla presidenza del Consiglio dopo le polemiche per le spese all'hotel Pellicano di Porto Ercole nell'Argentario che sarebbero state pagate da Francesco De Vito Piscicelli.

Secondo quanto aveva scritto ‘Il Fatto Quotidiano’ nei giorni scorsi, Malinconico avrebbe ricevuto in regalo alcuni soggiorni all'Argentario dal costruttore indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla 'cricca' per gli appalti del G8 e finito nella bufera dopo un'intercettazione nella quale confessava di aver reagito con una risata alla notizia del terremoto in Abruzzo.

Le dimissioni sono arrivate dopo l’incontro a Palazzo Chigi di questa mattina tra il premier Mario Monti e il sottosegretario.
Un incontro, fanno notare fonti vicine al sottosegretario, che sarebbe stato chiesto la scorsa settimana dallo stesso Malinconico, che avrebbe portato con sé la nota con la sua ricostruzione dell'accaduto. Nella nota l'ex presidente della Fieg spiegava di non aver "mai fatto favori ai personaggi coinvolti" e di aver appreso "solo ora che Piscicelli avrebbe pagato di propria iniziativa e per ragioni a me del tutto ignote alcuni dei miei soggiorni presso la struttura alberghiera".

Clicky