29/10/2020
22/10/2009

Pirateria
attacco a nave italiana

Questa notte la nave Jolly Rosso è stata attaccata da due barchini con persone armate a bordo. La nave è stata sottoposta a ripetuti tiri di armi pesanti che hanno colpito alcune parti, senza però causare infortuni alle persone.

La Jolly Rosso, battente bandiera italiana, è iscritta al Compartimento di Napoli ed ha una stazza lorda di 30.969 tonnellate. L'equipaggio è composto da 22 persone, delle quali 13 italiani e 9 romeni. Il Comandante è Marco Piccioli, di 49 anni, residente a Lerici (La Spezia). Questa notte alle 4.15, mentre si trovava in navigazione da Gibuti, direzione sud verso Mombasa (Kenya) dove è previsto l'arrivo per domani mattina, con a bordo 9.336 tonnellate di carico (contenitori, veicoli industriali, auto), a circa 430 miglia ad est di Mombasa la nave è stata attaccata da due barchini, ciascuno con quattro persone armate a bordo.


Secondo quanto riferito dalla Compagnia Messina, la nave è stata sottoposta a ripetuti tiri di armi pesanti che hanno colpito alcune parti esposte, senza però causare infortuni alle persone. Sono state immediatamente informate le competenti Autorità le quali hanno comunicato che a circa 200 miglia di distanza dalla nave c'era una nave militare, subito indirizzata in aiuto alla Jolly Rosso. Nel frattempo il Comandante ha eseguito le usuali manovre evolutive e alle 6.50 i due barchini hanno desistito e si sono allontanati.