25/01/2021
28/08/2012

Salute,
il decreto rischia di slittare

ROMA - Si racchiude in circa 27 articoli, il cosiddetto decretone a firma del ministro della salute Balduzzi che detta le disposizioni sulla sanità. Il pacchetto di misure sarà discusso venerdì 31 agosto

Rigide norme anti-fumo, stretta contro videopoker e slot machine, nuove regole per la nomina dei direttori generali delle Asl.  Lo prevede il decretone sulla sanità che il ministro della Salute Renato Balduzzi  porterà in consiglio dei ministri venerdì.

Ci sarà una tassa su bevande alcoliche e zuccherate: per 3 anni sarà richiesto un contributo straordinario a carico dei produttori di 7,16 euro per ogni 100 litri immessi sul mercato, e si stabilisce  un contributo anche per i produttori di superalcolici.

Il ricavato sarà destinato all'adeguamento dei livelli essenziali di assistenza (Lea), con priorità agli elenchi delle malattie croniche e delle malattie rare. Sarà istituito il Fascicolo sanitario elettronico e delle nuove norme che riguardano e i direttori generali delle aziende sanitarie saranno nominati dalla Regioni garantendo adeguate misure di pubblicità dei bandi, delle nomine e dei curricula, di trasparenza nella valutazione degli aspiranti.

Inoltre, tra i "principi fondamentali in materia di esercizio dell'attività libero professionale intramuraria", il decreto introduce la tracciabilità dei pagamenti ai medici che svolgono attività fuori dall'ospedale in assenza di spazi dedicati.  Le prestazioni si pagheranno direttamente al competente ente o azienda del servizio sanitario nazionale.

Non ci sarà invece bisogno del certificato di un medico sportivo per fare attività amatoriale e non agonistica. Il decreto «è ancora a livello di bozza e sarà discusso, per ora è una proposta», ha commentare il ministro della salute, Renato Balduzzi, che mercoledì mattina incontrerà gli assessori regionali.

Polemiche provoca la tassa sulle bibite: “demenziale” per Maurizio Gasparri (Pdl). Ma anche il Pd non nasconde un certo disappunto.