26/10/2014
13/04/2011

Ogiemme a volontà

I cibi ogm hanno detrattori e sostenitori. Gli uni li considerano contrari alla natura e nocivi, gli altri li vedono addirittura come soluzione alla fame nel mondo

Non sappiamo se oggi ci sia in giro per il mondo un dottor Victor von Frankenstein
che continua i suoi esperimenti.
Non sappiamo se esperimenti simili vengono fatti anche su altri esseri viventi, siano animali o piante.
Non sappiamo quindi se siffatti esperimenti, una volta fatti e una volta riusciti, hanno dato vita ad organismi modificati di carattere umano, animale o riconducibili al regno vegetale.
Sappiamo però che strani personaggi,che dicono di essere ministri in carica od ex, si aggirano nelle nostre strade.
Un Sandro Bondi, un Ignazio La Russa o un Angiolino Alfano sembrano essere frutto di ripetuti esperimenti di laboratorio, anni di ricerche e di tentativi per arrivare al risultato.
Devono essersi nutriti per anni di cibi modificati, hanno affrontato compagnie perigliose ed ora si godono il frutto di cotanto impegno. Non sempre vengono capiti, qualche volta chi li ha voluti li bacchetta ma in fondo sono di compagnia e di soddisfazione.
Per avere qualche speranza di diventare come loro è necessaria un’alimentazione adeguata. Le verdure coltivate a Fukushima potrebbero andar bene, ma ci vuole costanza e dedizione alla causa.

 

>> guarda la vignetta

 

 

L’angolo acuto
© Riproduzione riservata ( 13 Aprile 2011 )