16/09/2014
28/02/2012

Abbà grave
ma stazionario

"La situazione delle ustioni è stabile. Non vi sono edemi e neppure problemi agli arti. Fra 48 ore avremo un quadro più chiaro". A dirlo è Maurizio Berardino, direttore del pronto soccorso dell'ospedale Cto di Torino

Sono gravi ma stazionarie le condizioni di Luca Abbà, il leader No Tav folgorato e caduto da un traliccio, ieri mattina in Val Susa mentre erano in corso le operazioni per l'ampliamento del cantiere della linea ferroviaria Torino-Lione.  "L'obiettivo - ha detto Maurizio Berardino, direttore del pronto soccorso dell'ospedale Cto di Torino - era che il quadro clinico non cambiasse molto e così è stato. La situazione delle ustioni è stabile. Non vi sono edemi e neppure problemi agli arti. E' stata disposta una risonanza magnetica a 48 ore dall'evento, dopo di che avremo un quadro più chiaro della situazione". Lo staff medico del Cto non esclude di sottoporre Abbà a dialisi, a scopo esclusivamente terapeutico. "Tuttavia - ha riferito Berardino - per ora il rene del paziente non presenta alcun segno di affaticamento". Per valutare gli eventuali danni permanenti, sarà necessario attendere un anno, mentre per le conseguenze immediate della folgorazione sarà necessario attendere ancora qualche giorno. "Se il quadro clinico rimarrà quello attuale contiamo di svegliare Abbà, che è tuttora sedato, ragionevolmente nel fine settimana".

La polizia è intervenuta con gli idranti per disperdere il blocco dei No Tav sull'autostrada A32 Torino-Bardonecchia, che durava da oltre 24 ore. Gli agenti, utilizzando una ruspa, hanno rimosso la barricata eretta sull'A32 a Chianocco (Torino). Rimangono i resti di un altro sbarramento sulla rampa d'accesso: da lì si leva ancora una colonna di fumo.

La polizia è intervenuta con gli idranti per disperdere il blocco dei No Tav sull'autostrada A32 Torino-Bardonecchia, che durava da oltre 24 ore. Gli agenti, utilizzando una ruspa, hanno rimosso la barricata eretta sull'A32 a Chianocco (Torino). Rimangono i resti di un altro sbarramento sulla rampa d'accesso: da lì si leva ancora una colonna di fumo.

Clicky