30/10/2014
03/01/2012

Ai parlamentari
stipendi record

I costi della politica in Italia sono troppo alti e i nostri parlamentari sono i più pagati d'Europa, arrivano a 16.000 euro al mese


I costi della politica in Italia sono  troppo alti e i nostri parlamentari sono i più pagati d'Europa, arrivano a 16.000 euro al mese. E' il quadro che viene fuori  dalla Commissione  Giovannini incaricata di studiare la questione dal Governo e dai Presidenti di Camera e Senato. La Commissione ha presentato un dossier, ma senza fare una media definitiva dei guadagni. Troppo poco tempo per riuscire a capire  tutta la situazione è la giustificazione. Deputati e senatori italiani comunque, guadagnano più dei colleghi  europei in termini di stipendio però costano di meno in termini di assistenti (i cosiddetti  portaborse) e spese aggiuntive.

L'organismo che aveva avuto l'incarico dall'ex premier Berlusconi spiega che in Italia l'indennità parlamentare lorda per i deputati è di 11.283 contro  7.100 euro della Francia,  2.813 della Spagna, 8.500 nei Paesi Bassi, 7.668 in Germania. A cui si aggiunge in Italia una diaria da 3.500 euro. Sono però minori le spese accessorie, in particolar modo quelle dei collaboratori: rientrano per i deputati nostrani fra le spese di segreteria e rappresentanza, 3.690 euro al mese. Mentre per esempio in Francia un deputato può spendere fino a 9.100 euro al mese per i collaboratori, in Germania sono pagati dal Parlamento per un totale di 14.700 euro, in Austria sono dipendenti della Camera.

Con questi numeri si continua a parlare di tagli alla politica, anche se le presidenze di Camera e Senato non interverranno sulla voce principale, l'indennità in senso stretto, nè sulla diaria da 3.500 euro. Invece si potrebbe mettere mano proprio sulle spese per collaboratori e portaborse decurtando quei 3.690 euro mensili di rappresentanza.
Il dossier della Commissione Giovannini è pubblicato sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e semplificazione