19/09/2019
02/08/2015

Renzi in Giappone, sul sud basta piagnistei

POLITICA – Il premier: "Sulle riforme andremo fino in fondo poi referendum". "Entro giovedì approviamo la riforma della P.a."

rem

Riforme e bellezza dell'Italia ma anche un avvertimento in vista della direzione del 7 agosto: sul sud "basta piagnistei". E' il messaggio del premier Matteo Renzi  in visita ufficiale in Giappone dove lunedì incontrerà il primo ministro Shinzo Abe.

"Sul Sud basta piagnistei: rimbocchiamoci le maniche. L'Italia, lo dicono i dati, è ripartita. E' vero che il Sud cresce di meno e sicuramente il governo deve fare di più ma basta piangersi addosso". "Io e Abe - ha detto inoltre parlando nella residenza dell'ambasciatore italiano a Tokyo -  siamo colleghi e anche lui è impegnato in una riforma costituzionale. Certo lui è più fortunato perché ha solo due passaggi, ma noi andremo fino in fondo e faremo il referendum in cui i cittadini diranno sì o no".

"Sono due milioni e settecentomila - ha osservato - i giapponesi che vengono in visita in Italia. Chi fa un viaggio di diecimila chilometri deve essere accolto con la massima attenzione e quindi dobbiamo mettere a posto di più le nostre città". Renzi   ha chiesto "che nei prossimi mesi i nostri sindaci lavorino di più". "Mercoledì, al massimo giovedì, approviamo la riforma della P.a", ha detto il premier che  lunedì avrà una serie di incontri sia con gli imprenditori italiani che investono in Giappone.

Intanto, il presidente del Pd Matteo Orfini interviene sulle questioni interne via twitter. "Che alcuni senatori del mio partito - attacca - minaccino il 'vietnam parlamentare' contro il nostro governo a me pare incredibile. Ma forse sono strano io".