22/09/2017
06/09/2017

Turismo: 2 stranieri su 3 hanno scelto l’Italia

Boom di presenze. Un’estate da 22 miliardi



L’estate 2017 sarà la migliore del decennio. Una previsione confermata dal boom di presenze di turisti in Italia, aumentati del 2% rispetto ai dati già positivi dello scorso anno. I numeri diffusi da Federturismo e Federalberghi non lasciano dubbi. Siamo la destinazione preferita per le vacanze  2017. Paesaggi, beni culturali e cibo sono i motivi che hanno spinto due stranieri su tre a visitare il nostro Paese. E non solo. Sicuramente ha influito anche la percezione di maggiore sicurezza rispetto ai concorrenti tradizionali (come Tunisia, Egitto e Turchia) che ha spinto ben 24 milioni di italiani a non andare all’estero. Per gli stessi motivi, legati al terrorismo internazionale, anche la Francia è quest’anno risultata meno ambita.

Altro elemento importante è che la stagione non è affatto finita e si sta progressivamente allungando su settembre, tanto che negli ultimi anni gli arrivi sono aumentati di oltre il 21%. Da giugno a oggi esercizi alberghieri ed extra alberghieri hanno registrato oltre 48 milioni di arrivi e 208 milioni di presenze con un giro di affari di 22 miliardi. I turisti hanno premiato quasi tutte le regioni italiane. Nove milioni di presenze in Calabria, più 10% di turisti in Sardegna, incrementi a due cifre negli alberghi pugliesi.

Altra novità importante è il ritorno della vecchia prenotazione anticipata cresciuta addirittura del 15% a scapito del last minute. Nell’era della prenotazione online i professionisti del settore sono riusciti a riconquistarsi la scena con una crescita del turismo organizzato del 10%. Tra i mezzi preferiti per spostarsi il treno con un aumento del 2% rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda l’estero gli italiani hanno puntato ancora su Spagna e Grecia, mentre per il lungo raggio la scelta è caduta su Cuba, Messico e Giappone.