21/11/2019
29/04/2019

Maxi ponte da record. Più 10% rispetto al 2018

I ricavi sfiorano i 9 miliardi. Al top fra le città più gettonate Matera. Cali tra giapponesi, indiani e inglesi






Più che un classico ponte pasquale è stato un anticipo d’estate. Non tanto per il meteo non proprio Clemente ma per la quantità dei giorni a disposizione per il super ponte da Pasqua al primo maggio.

Insomma la classica gita fuori porta è stata trasformata in un vero banco di prova per la stagione estiva.

E i primi risultati consegnano un quadro positivo, con un appeal delle principali località turistiche italiane in ascesa rispetto agli scorsi anni.

Oltre 21 milioni di italiani in viaggio (l’87,1% in Italia), secondo Federalberghi, con una stima di ricavi che sfiora i 9 miliardi e con un incremento del 10% rispetto allo scorso anno.
Solo a Pasqua la crescita è stata del 13% rispetto al 2018 con più di 11 milioni di italiani in viaggio e altri 1,6 milioni hanno deciso di allungare le feste fino al primo maggio.

Tra le mete preferite le località d’arte (31,1%), il mare (27,6%), la montagna (14,9%) e a seguire laghi e località termali.

Il mare è addirittura preferito da più di un italiano su tre, con una percentuale che sfiora il 40%.

Anche il settore alberghiero è partito bene con Matera al top delle prenotazioni. La nomina a capitale della cultura è stata un’opportunità che la città ha saputo cogliere bene, segno che evidenzia l’importanza dei grandi eventi sul territorio, come è anche confermato da Venezia.
Per la città lagunare l’occupazione risulta superiore all’80%; Roma e Firenze, secondo Confindustria alberghi, si confermano con un dato medio rispettivamente del 75% e del 70%, mentre Milano e Torino con un tasso che va dal 50 al 55%.

La possibilità di allungare i giorni di riposo con i ponti ha incoraggiato anche gli stranieri (più 2,1%) soprattutto i tedeschi che si sono diretti verso i nostri laghi, ma flussi in aumento anche da Francia, Paesi Bassi, Belgio, Europa orientale e Cina.

Stabili le presenze dai Paesi scandinavi, Stati Uniti, Brasile, Canada e Russia e stime in calo per giapponesi, indiani e inglesi.

Tra le mete più richieste oltre a Matera anche Assisi e Trieste per interessi culturali e religiosi, seguite da Cinque Terre e  Lignano Sabbiadoro per il mare e Madonna di Campiglio e Selva di Val Gardena per gli amanti della montagna.