23/10/2017
09/10/2012

----------------------------------------- La tecnologia in pillole -----------------------------------------


a cura di Pasquale Martello
Agenda Digitale: gli italiani non la conoscono

Dall'indagine condotta da ISPO e commissionata da Cisco emerge che il 63% del Paese non ne ha mai sentito parlare, nonostante la diffusa fiducia nelle nuove tecnologie

Più della metà degli italiani non conosce i temi relativi all’Agenda Digitale e all’impegno profuso dal Governo per la digitalizzazione del Paese. E’ qunto emerge dall’indagine condotta da ISPO su un campione di 800 persone e 100 opinion leader, ovvere persone che, pur non essendo “addette ai lavori”, hanno conoscenze ed esperienze professionali che li rendono influenti sull’opinione pubblica. “Nonostante la scarsa conoscenza dei temi in questione“, ha spiegato il professor Renato Mannheimer (nella foto), presidente di ISPO, “viene attribuita una notevole importanza alla digitalizzazione del Paese, nella quale più della metà degli intervistati vede la possibilità di migliorare la vita“.Gli ambiti che secondo la popolazione potranno giovare dei progressi più immediati sono quelli culturali in primis: dalle modalità di comunicazione (che miglioreranno per il 67% dei cittadini), alla scuola (65%), all’accesso alle informazioni (64%). Ampia fiducia anche nella possibilità che migliorino servizi e infrastrutture: dalle modalità di interazione con la P.A. (61%), al servizio sanitario (60%), ai mezzi di trasporto (54%).


>> continua a leggere su cwi.it
L'uragano Sandy spegne Internet
A New York molti siti che si appoggiano su server locali a seguito del passaggio dell'uragano Sandy e del successivo blackout, sono andati offline.
Tra i siti oscurati anche Gizmodo.com
Microsoft: a New York presenta Windows 8
E' arrivato Windows 8, il nuovo sistema operativo di Microsoft che equipaggera' tutta una nuova generazione di computer e di tablet, incluso 'Surface', il primo marcato direttamente dalla casa di Redmond, viene presentato a New York e sara' in vendita dal 26 Ottobre.
Microsoft ha previsto che saranno 100 mila le applicazioni che 'gireranno' sull'interfaccia entro 90 giorni dal lancio e che 400 milioni dispositivi con Windows 8 entro luglio 2013.
Apple presenta iPad mini
Svelata la quarta generazione di iPad dal design interamente rinnovato, il 23 percento più sottile e il 53 percento più leggero rispetto all’iPad di terza generazione.
Il nuovo iPad mini ha un display Multi-Touch da 7,9 pollici, videocamere FaceTime HD e iSight, prestazioni wireless ultraveloci¹ e un’autonomia di 10 ore.
Grazie al nuovo design, ora sta in una mano.
Apple ha annunciato anche l’iPad di quarta generazione con un display Retina da 9,7", il nuovo chip Apple A6X, videocamera FaceTime HD e prestazioni wireless ultraveloci.
Sia l’iPad mini sia l’iPad di quarta generazione includono di serie iOS 6, il sistema operativo mobile più evoluto al mondo, con oltre 200 nuove funzioni.
iPad supporta oltre 700.000 app disponibili sull’App Store, fra cui più di 275.000 create appositamente per l’iPad, in un’ampia gamma di categorie fra cui libri, giochi, economia, news, sport, salute, riferimento e viaggi. iPad supporta inoltre gli oltre 5.000 quotidiani e riviste presenti in Edicola e gli oltre 1,5 milioni di libri disponibili sull’iBookstore.
Anche i modelli della quarta generazione di iPad con Wi-Fi saranno disponibili da venerdì 2 Novembre.
Uno sguardo dall'interno ai data center di Google
Una visita virtuale nei datacenter di Google.
Grazie a Dove batte il cuore di Internet e alle bellissime fotografie di Connie Zhou, è possibile avere una panoramica sulla tecnologia, le persone e i luoghi che mantengono Google in funzione

Il volo di Baumgartner
Il video del salto da più di 39mila metri d'altezza girato da una delle telecamere montate sulla tuta di Felix Baumgartner.
Baumgartner ha infranto il muro del suono

Firefox 16 ha un grave bug e Mozilla lo ritira dal Web
A sole 24 ore dall’inizio della distribuzione Mozilla comunica il ritiro di Firefox 16, l'ultima release del suo browser.
Una specifica vulnerabilità permetterebbe a siti malevoli di accedere alle cronologie di navigazione degli utenti e di ottenere i dettagli delle URL di ogni sito visitato.
Gli stessi tecnici di Firefox non possono assicurare che il bug sia già stato sfruttato in maniera fraudolenta.
La versione Android dovrebbe essere comunque già sicura

Mini iPad: a Natale boom di vendite?
Si moltiplicano le voci sull'arrivo, entro il mese di Novembre, di un mini iPad chiamato presumibilmente iPad mini.
secondo quanto il Wall Street Journal.ai, ai fornitori asiatici sarebbero arrivati ordini per più di dieci milioni di unità nel quarto trimestre.
Le stime di Rbc Capital Markets indicano che Apple potrebbe vendere 21,6 milioni di iPad nel quarto trimestre, ma incluso il mini iPad le vendite potrebbero schizzare a 30 milioni.
Il tablet disegnato da Apple dovrebbe avere un display tra sette e otto pollici in diagonale, ma non uno schermo con risoluzione Retina.
Al momento però non è ancora giunta alcuna conferma ufficiale da parte di Apple.
iPhone5: lavoratori cinesi in sciopero
Secondo China Labour Watch (CLW) circa quattromila lavoratori addetti al controllo qualità dell'iPhone 5, sarebbero entrati in sciopero successivamente alla decisone dell'azienda di aumentatare la pressione lavorativa. Questo per rispondere a richieste di maggiore qualità da parte di Apple.
La Foxconn, secondo le indiscrezioni, avrebbe preteso di lavorare tra l'uno e l'otto ottobre, giorni di festività nazionali.
La Foxconn nega tutto assicurando che la produzione procede regolarmente.
La Foxconn in Cina dà lavoro a circa 1,2 milioni di persone.
Wikipedia: nuovo appello per donazioni
Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, si rivolge agli utenti per raccogliere fondi sufficienti per consentire a Wikipedia di proteggersi e sostenersi.
''Se ogni persona che legge questo messaggio donasse 5 euro dovremmo raccogliere fondi solo un giorno all'anno. Ma non tutti possono o vogliono dare un contributo. Finora, ogni anno siamo riusciti a convincere un numero appena sufficiente di persone. Quest'anno ti prego di prendere in considerazione l'idea di donare 5, 20, 50 euro o quello che puoi per proteggere e sostenere Wikipedia''.

Nel 2015 la banda larga parlera' cinese
Un terremoto linguistico sta verificandosi online: con i tassi di crescita attuali il numero di cybernavigatori entro il 2015 parlera' non prevalentemente inglese ma cinese.
Lo dice il rapporto Onu 'Lo stato della banda larga' pubblicato ai margini della 67esima Assemblea Generale.
Il mondo web e' attualmente poliglotta: i servizi Linkedin sono disponibili in 17 lingue, Twitter in 21, Google Translate ne offre 63, Facebook 70 e Wikipedia addirittura 285, piu' dei 193 paesi dell'Onu.
La classifica delle cose
più fastidiose di Facebook

Inviti ad eventi o notifiche dei giochi non sono gli unici fastidi: ecco una lista delle cose ritenute più noiose dall'utente medio.
Navigando su Facebook si può incorrere in immagini simpatiche, status condivisibili o ancora contenuti interessanti. Tuttavia, alzi la mano chi non ha vissuto quei momenti in cui l’esperienza social ha fatto venir voglia di chiudere il browser e mettersi a fare qualcos’altro. Molte persone, infatti, hanno dei tipi di post o dei comportamenti che non vanno loro a genio.
Spesso si conclude tutto con una rimozione dagli amici o solo nascondendo i post dell’utente dallo stream principale. Altre volte, invece, per un evento accaduto sul social network in blu, succede anche di peggio (...)
(...) Andiamo ad elencare i comportamenti, contenuti o tipi di utenti generalmente più fastidiosi o noiosi su Facebook.

10) Vaguebooking
9) Il social PR
8) Il twittatore confuso
7) Il profilo di coppia
6) Il bavoso
5) La checca isterica
4) Problemi in piazza
3) Lo spammer
2) Le notifiche di giochi e applicazioni
1) Le catene di Sant’Antonio

>> Continua a leggere l'articolo di Flavio Li Volsi su Attualissimo
30 anni di faccine :-)
Oggi, 19 settembre, uno dei simboli della comunicazione moderna più diffusi, la faccina sorridente o smile, compie 30 anni. Proprio in questa data, nel 1982, il professor Scott Fahlman della Carnegie Mellon University di Pittsburg, Pennsylvania, lo compose per la prima volta in un messaggio elettronico diventato storico. Si trattava di pochi simboli grafici messi in fila - due punti, meno, parentesi chiusa :-), in una lettera indirizzata ai colleghi di ateneo: la prima faccina sorridente della storia della comunicazione. Il messaggio elettronico del professor Scott era breve e conteneva il seguente testo: "Per rappresentare la felicità propongo il seguente pittogramma :-)". Il professore proponeva anche un'altra combinazione di caratteri,
:-(, inizialmente utilizzata per indicare parti del testo particolarmente importanti, che oggi ha assunto un altro significato, ovvero cattivo umore o delusione.
A metà degli Anni '90 del XX secolo accanto alla coppia di faccine "primitive" sono comparse infinite varianti di "emoticon", sempre più spesso utilizzate dai frequentatori della rete e dagli utenti della telefonia mobile.
Nonostante il progresso tecnologico permetta oramai lo scambio visivo di "emozioni" in tempo reale e con modalità sempre più fantasiose, le "faccine" non conoscono oblio. In fin dei conti, cosa sono solo 30 anni ...
L'esatta data di nascita delle faccine fu stabilita nel 2002, quando lo storico scambio di messaggi del professor Scott Falman fu ritrovato negli archivi della Carnegie Mellon University.

>>Leggi l'articolo originale
iPhone 5 in Italia costerà di più che in Francia e Germania
Il 28 Settembre sarà commercializzato anche in Italia l'attesissimo iPhone5.
Mentre è previsto come sempre l'assalto agli Apple Store per assicurarsi l'ultimo gioiello della casa di Cupertino, sui siti specializzati e sui blog si  moltiplicano i post di protesta. L'iPhone5 in Italia costerà circa 50 euro in più rispetto al costo del prodotto in Francia e in Germania a causa dell'alta pressione fiscale.
Questi i prezzi di acquisto in Francia e Germania: 679€ per il modello da 16GB, 789€ per quello da 32GB e 899€ per il 64GB.
In Italia invece i costi dovrebbero essere rispettivamente di 729, 839 e 949 euro.
Già terminata la scorta di Iphone 5 negli Stati Uniti.
Apple iPhone 5 official Trailer iPhone 5
Il lancio del nuovo Apple iPhone 5 a San Francisco: più grande, leggero, potente e interamente in vetro e alluminio

Occhiali Google: debutto in passerella
Gli occhiali di Google debuttano sulle passerelle di New York. Con Sergei Brin in prima fila accanto a Wendi, moglie di Rupert Murdoch, la stilista Diane von Furstenberg ha diffuso le immagini del backstage e lo show della collezione con i Google Glass. E' la prima volta che gli occhiali che utilizzano il sistema Big G vengono presentati al pubblico allargato. I filmati raccolti nel documentario DVF through Glass, andranno in onda il 13 settembre sul canale YouTube di Google.