23/10/2017
11/10/2017

Allarme Unicef: ogni 5 minuti una bambina muore per violenza

11 ottobre 2017. Giornata internazionale delle bambine e delle ragazze

-------------------------------------------------------------------------


Una giornata dedicata a loro, alle bambine. L'Unicef continua a considerarle come i soggetti più vulnerabili e i dati lo confermano. Ogni 5 minuti, da qualche parte del mondo, una ragazza muore a causa di violenze; una bambina su quattro contrae matrimonio prima di aver compiuto 18 anni; 63 milioni di ragazze hanno subito mutilazioni genitali. E i dati diventano più sconcertanti nei Paesi colpiti dalle guerre. Qui le ragazze hanno una probabilità 2,5 volte maggiore di non frequentare la scuola rispetto ai ragazzi, compromettendo le loro future prospettive di lavoro e l’indipendenza finanziaria da adulte. Secondo un recente sondaggio, condotto in alcune zone dell’Etiopia e della Repubblica Democratica del Congo colpite dal conflitto, il 52% delle ragazze adolescenti ha riportato di essere stata vittima di almeno una forma di violenza nei 12 mesi precedenti.

Questo succede - dice l'Unicef- perché la violenza di genere spesso raggiunge il suo picco massimo durante le emergenze umanitarie e gli sfollamenti, esponendo le ragazze a violenza fisica e sessuale, matrimoni precoci, sfruttamento e tratta. Sono loro ad affrontare i maggiori rischi durante una calamità e a diventare più vulnerabili nei periodi di caos generati da una crisi.In genere è in quei momenti che le ragazze hanno  minori risorse, minore possibilità di spostarsi e maggiore difficoltà ad accedere a reti e informazioni salvavita. I servizi sanitari fondamentali per il benessere delle bambine, fra cui l’assistenza materna e i kit per l’igiene personale - denuncia l'Unicef - sono spesso scarsi o insufficienti e a causa del protrarsi delle attuali crisi, milioni di ragazze nate in questi contesti potrebbero trascorrere i primi anni, se non decenni, della loro vita in situazioni di emergenza.

Quest'anno l'Unicef lancia per questa importante giornata un video #FreedomForGirl sulla canzone Freedom di Beyonce promosso oggi sulla homepage di Google in molti Paesi.