29/07/2014
11/05/2011

La Germania all’Italia:
basta lamentele sugli immigrati

"L'Italia non ha alcun motivo di lamentarsi per l'assenza di solidarietà". E' netto il ministro dell'Interno tedesco Hans Peter Friedrich

"L'Italia non ha alcun motivo di lamentarsi per l'assenza di solidarietà". E' netto il ministro dell'Interno tedesco Hans Peter Friedrich.
In risposta a Maroni, che da Parigi aveva detto "Siamo stati lasciati soli ad affrontare l'emergenza immigrazione: l'Europa non dà risposte e non è bello vedere gli altri Paesi dell'Unione che stanno a guardare", Friedrich in un'intervista a le Figaro ricorda che "appena 25 mila immigrati sono giunti in Italia dall'inizio delle rivolte democratiche" nella sponda sud del Mediterraneo. E "gran parte di essi hanno immediatamente proseguito il loro viaggio verso nord, in particolare in Francia e in Belgio".

Per il ministro tedesco "un grande Paese come l'Italia può accogliere senza grandi difficoltà i circa 10.000 o 12.000 rifugiati che hanno scelto di rimanere sul suo territorio".

Friedrich sostiene anche l'iniziativa promossa dalla Francia per colmare le lacune del trattato di Schenghen "Il principio della libertà di circolazione all'interno dell'Ue non può essere in nessun caso rimesso in questione, ma è altrettanto importante che il sistema Schengen venga rafforzato per far fronte a situazioni eccezionali".
E il presidente della Commissione Ue,José Manuel Barroso sottolinea l'importanza della libera circolazione in Europa: "se si toglie questo rischia di crollare tutto".