06/06/2020
13/05/2020

Covid -19: Un milione di bambini in più a rischio povertà

Allarme di Save The Children: 1 ragazzo su 20 rischia di abbandonare la scuola e 1 su 5 ha difficoltà a fare i compiti




Sono i bambini e gli adolescenti a risentire maggiormente dell’emergenza Coronavirus, intrappolati tra crisi economica e contrazione delle opportunità educative. E così per molti di loro la prospettiva è rimanere indietro, perdere non solo motivazione e competenze scolastiche, ma anche, in alcuni casi, essere spinti ad un isolamento che può portare all’abbandono della scuola.

È l’allarme lanciato da Save The Children, l’Organizzazione che da anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro.

Un Rapporto, appena diffuso, fotografa l’aumento della povertà in seguito alla crisi Covid-19. L’indagine svolta su un campione di oltre mille famiglie ci mostra un dato sconvolgente. Oltre un milione di bambini in più oggi rischia di scivolare nella povertà assoluta andandosi ad aggiungere agli attuali 1,2 milioni di minori che già vivevano in condizioni critiche.

Quasi la metà di tutte le famiglie intervistate, con bambini tra gli 8 e i 17 anni, ha dovuto ridurre le spese alimentari e il consumo di carne e pesce.

Un dato ancora più allarmante se si considera che prima del lockdown il 41% delle famiglie usufruiva della mensa scolastica.

Una famiglia su 3 deve rimandare il pagamento delle bollette e una su 4 anche l’affitto e il mutuo.

Il 21% delle famiglie non può comprare i medicinali necessari mentre  una famiglia su 5 è costretta a chiedere prestiti a parenti o amici.

E proprio su questo disagio diffuso si inserisce l’allarme educativo  e scolastico dei ragazzi. Uno su 5 incontra maggiori difficoltà a fare i compiti rispetto al passato, uno su 10 non segue le lezioni a distanza e un genitore su 20 ha paura che i figli debbano ripetere l’anno.

“Non possiamo permettere che l’epidemia di Covid-19 tolga in pochi mesi ai bambini opportunità di crescita e sviluppo”,ha detto Daniela Fatarella, Direttrice  generale di Save The Children Italia. “Dobbiamo incrementare il nostro intervento, attraverso attività extra scolastiche e dove necessario prendere in carico i nuclei familiari in difficoltà economiche per accompagnarli ad una nuova autonomia”

In occasione del lancio della campagna “Riscriviamo il futuro” Save The Children diffonde anche un Manifesto  per chiedere a Governo, Parlamento e Regioni di riscrivere il futuro dell’Italia e aiutare i ragazzi a uscire dalla povertà educativa.