20/10/2014
07/04/2012

Flashback, il virus della "Mela"

Almeno 600mila computer infettati, rischio destinato a crescere

appleSi chiama 'Flashback' ed è il primo virus 'serio' a colpire i computer Apple, in quella che viene stimata come la più vasta 'infezione' nell’ultimo decennio. I Mac colpiti sarebbero almeno 600 mila. 'Flashback' è un malware che cattura password e altri tipi di dati personali e consente ai criminali informatici di prendere il controllo del computer, all'insaputa del proprietario.

Secondo i siti specializzati, questo 'cavallo di Troia', è comparso per la prima volta alla fine di settembre scorso come un falso componente 'plug-in' di Flash - che Apple da poco piu' di un anno non inserisce più - e poi si è evoluto nella forma attuale che sfrutta il codice Java. Apple ha finora rilasciato due aggiornamenti software per eliminare la minaccia e la raccomandazione che si legge in rete è quella di aggiornare il proprio Mac il più presto possibile.  

Per coloro che sono stati colpiti esiste una procedura di controllo e rimozione che però viene consigliata solo ai più esperti. Anche se in passato ci sono state varie minacce contro i computer della Mela, secondo gli esperti Flashback rappresenta una specie di punto di svolta. La crescita della fascia di mercato dei Mac di Apple continua ininterrottamente da 23 trimestri e gli utenti attuali del sistema operativo OS X sono 63 milioni. “Con l'aumentare delle vendite, aumenterà anche il malware”, sostengono gli esperti, “è inevitabile”.