20/10/2014
15/02/2012

Italia tecnicamente
in recessione

Per il secondo trimestre consecutivo il Pil risulta in calo congiunturale. L'ultimo anno di recessione per l'Italia era stato il 2009

L'Italia è tecnicamente in recessione. Per il secondo trimestre consecutivo il Pil risulta in calo congiunturale. Secondo quanto registra l'Istat, la crescita acquisita per il 2012, quella che si verificherebbe per il puro effetto trascinamento del 2011 se in tutti e quattro i trimestri dell'anno si registrasse crescita zero, è negativa  -0,6%.  L'ultimo anno di recessione per l'Italia era stato il 2009, con il Pil in negativo del 5,1%.

L’Istituto di statistica spiega che il risultato congiunturale "è la sintesi di dinamiche settoriale del valore aggiunto positive per l'agricoltura, negative per l'industria, sostanzialmente stazionarie per i servizi". 

Ma il dato è ancor più preoccupante se si considera che l'Italia va peggio degli altri 'big' in tema di crescita. Negli Stati Uniti, secondo quanto riporta l'Istat nella stima preliminare diffusa oggi, nel quarto trimestre il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,7% mentre è diminuito dello 0,2% nel Regno Unito e dello 0,6% in Giappone. Mentre in termini tendenziali, il Pil è aumentato dell'1,6% negli Usa e dello 0,8% nel Regno Unito ed è diminuito dell'1,0% in Giappone.

Clicky