18/04/2014
17/12/2013

Pacchetto svuota carceri
Tremila detenuti in meno

ROMA - Dovrebbero essere l'effetto delle misure che il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri porterà oggi in Consiglio dei ministri

Tremila detenuti in meno. Dovrebbero essere l'effetto delle misure che il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri porterà oggi in Consiglio dei ministri sulle carceri.

Le iniziative svuota carceri fanno parte del pacchetto sulle pene alternative, con il braccialetto elettronico obbligatorio per i condannati ai domiciliari, salvo diversa disposizione del magistrato di sorveglianza, e sulla libertà anticipata (attualmente ogni sei mesi è previsto uno sconto sulla pena per buona condotta di 45 giorni, diverrebbe di 75).

Ecco alcune misure:

La retroattività, che avrà valore dal gennaio 2010 e varrà due anni dall’entrata in vigore della legge. Produrrà un’uscita anticipata che nel massimo arriva a 6 mesi e interesserà potenzialmente altri 1.500 detenuti.

Viene innalzato il tetto per l’affidamento in prova: ora è 3 anni, passerà a 4, ampliando la platea: dovrebbe riguardare 1.000-1.500 persone.

Espulsione degli extracomunitari: le misure prevedono di avviare le procedure di identificazione degli extracomunitari subito dopo la carcerazione e di incentivare l'adozione di una norma della Bossi-Fini, l'art. 16, poco applicata sull'espulsione immediata in alternativa agli ultimi due anni di pena per alcuni reati minori. La platea potenziale è molto alta, teoricamente 4-5mila persone, ma il dato si riduce di molto calato nel concreto.

Il ministero della Giustizia ha inoltre in programma la creazione di “un organismo di vigilanza e controllo per gestire il lavoro dei detenuti all’interno e all’esterno delle carceri”. Visto che, secondo i dati resi noti dal ministro nel 2013, solo il 20% della popolazione carceraria risulta impegnata in attività lavorative.

C’è anche un ddl sulla riforma della giustizia civile tra i provvedimenti che il Guardasigilli presenterà oggi, mentre slittano, stando a quanto si è appreso, le nuove norme sui processi penali.