23/10/2017
04/08/2011

----------------------------------------- La tecnologia in pillole -----------------------------------------

a cura di Pasquale Martello
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Wikipedia Italia chiusa per protesta contro Ddl intercettazioni
05/10/2011
Il sito web di Wikipedia Italia, a causa del DDl intercettazioni in discussione in questi giorni, è attualmente privo di contenuti.
Sulla home page un comunicato sui motivi della chiusura:


Cara lettrice, caro lettore,
in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.
Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue e gratuita.
Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.
Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.
Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.
Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiedere l'introduzione di una "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.

continua a leggere  >>

Fiabe per tablet per i piccoli nativi digitali
03/10/2011
Nato dalla collaborazione tra Fargo Film e AppyMob, che da anni operano nel settore della produzione video e della comunicazione multimediale, JekoLab è un nuovo laboratorio creativo che sviluppa applicazioni per l’infanzia completamente Made in Italy.
Il team multidisciplinare di JekoLab - composto da esperti in tecnologie per la didattica, illustratori, grafici e informatici – lancia le sue prime 5 apps (fiabe e giochi interattivi) studiate appositamente per tablet e smartphone con sistema operativo Apple, che fanno parte di 3 collane di applicazioni per l’intrattenimento intelligente e formativo dei bambini da 3 a 12 anni.
Obiettivo di JekoLab è di sfruttare le nuove opportunità che i tablet offrono anche ai più piccoli, fondendo la dimensione dell’intrattenimento con quella dell’apprendimento, prestando la massima attenzione a creare applicazioni sia attraenti per i piccoli sia intelligenti e utili per il loro sviluppo cognitivo e che presuppongono un uso in compagnia dei genitori.
L’intento di JekoLab è infatti di progettare applicazioni ludiche e ricreative che non siano semplici trasposizioni di libri stampati ed esaltino le potenzialità educative dei nuovi dispositivi digitali anziché trasformarli in comodi surrogati dei genitori.
A questo scopo, JekoLab lavora in stretta collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Torino che ne supervisiona e certifica la qualità e l’indirizzo formativo.
Web lobbies
29/09/2011
All'inizio c'era solo Obama che per primo ha usato Facebook durante la sua campagna elettorale. Anche l'ultimo incontro con il pubblico, il presidente ha voluto farlo con Linkedin.
Ma il social network vuol contare molto di più ed esce allo scoperto ospitando i dibattiti dei repubblicani, e formando un comitato di azione politica, un'organizzazione che raccoglie soldi per i candidati.
Mark zuckerberg, nonostante l'aria del ragazzino e la maglietta da studente, ha ormai così tanti soldi e così tanta influenza, da pensare di cominciare a muovere direttamente il potere.
E Google e Linkedin non sono da meno, anzi. Sono diventati il canale parallelo della politica, al di là della carta stampata in crisi, e della televisione in cerca solo di intrattenimento.
Chissà se il mondo del web apprezzerà la virata. Per il momento Sean Parker, che in ‘The Social Network’ ha la faccia di Justin Timberlake, il vero ideatore di Facebook, e poi del sito pirata ‘Napster’, considerato una leggenda nella Silicon Valley, crede che il vero potere non sia la politica ma la libertà, di far musica e stare insieme. “Diventare ricchi – dice - non è divertente come sembra”.

I nostri ricordi sono organizzati in pacchetti
29/09/2011
Ogni ricordo o mappa mentale di un luogo a noi familiare e' inserito in pacchetti (o registrazioni) da 125 millisecondi ciascuno, e il cervello e' capace di passare da un pacchetto all'altro rapidamente e senza indurci in confusione. Ed e' cosi' che il nostro cervello ci 'teletrasporta' rapido da un ricordo all'altro.
Secondo gli scienziati norvegesi diretti da May-Britt Moser e Edvard Moser del Kavli Institute for Systems Neuroscience dell'universita' norvegese di scienza e tecnologia, e' grazie a questa capacita' cerebrale che, per esempio, quando ci svegliamo di soprassalto riusciamo, salvo rare eccezioni, a riconoscere subito il luogo in cui siamo, perche' il cervello e' pronto a 'srotolare' la mappa mentale della stanza.
L'esperimento sfruttato dagli scienziati per capire come organizziamo i ricordi e' davvero curioso. Gli esperti hanno infatti ''teletrasportato'' virtualmente dei topolini da una stanza A a una stanza B e hanno visto come reagiva il cervello degli animali a questo rapido passaggio di ambiente.

fonte ANSA

La rivoluzione di Facebook secondo Zuckerberg
26/09/2011
Mark Zuckerberg ha introdotto le novità del social network durante l'F8 di San Francisco.  Dopo il redesign della sua homepage vi sono altre novità in vista per il socila network.
Fra le maggiori novità presentate "Timeline": ''le tue storie, le tue apps e nuovi modi di esprimere chi sei''.
Secondo il fondatore di Facebook Open Graph, Open Graph, il sistema che integra app terze e contenuti nel flusso di notifiche e di aggiornamenti delle pagine, è ''la cosa piu' innovativa mai vista sul web'.
Facebook con ''Open Graph, permettera' di fare diventare il proprio profilo ancora piu' sociale''.
Grazie all'accordo con compagnie come Spotify, Hulu, Netflix, sarà possibile ascoltare musica o vedere in tempo reale programmi tv e film in condivisione con gli amici.

La spia che veniva dall'app
23/09/2011
Un'app in uso sugli smartphone è diventata oggetto di forti critiche, perché sospettata non solo di violare la privacy, ma anche di poter diventare utile strumento nelle mani di potenziali stalker.
La cosa è stata chiara dal primo momento.
"Karelog" era stata progettata per consentire all’utente sia di tracciare i movimenti del partner, che di controllare le sue chiamate. E inevitabilmente la pioggia di critiche è stata così forte da costringere gli sviluppatori a interrompere il servizio.  Una volta istallata, Karelog permette di rintracciare un individuo via gps e di verificare se il suo telefono è acceso o spento.

>continua a leggere

Google+ aperto a tutti
21/09/2011
Da oggi Google+, il social network lanciato circa 3 mesi fa, è disponibile per tutti gli utenti internet.
Con Google+ la casa del motore di ricerca più utilizzato al mondo, intende sfidare i più popolari Social Network.
Il lancio del servizio è avvenuto sul blog di Google dove sono stati spiegati tutti i servizi principali e le finalità del Social Network.
Tra le novità più interessanti i videoritrovi:
''I videoritrovi avvicinano le persone, facendole incontrare faccia faccia attraverso le videochiamate dal vivo. Fin dal primo giorno la community ha ridefinito e superato i limiti di questa funzionalità in modi strabilianti, offrendo lezioni di cucina, quiz o concerti.''
Caduta di un satellite sulla Terra Venerdì 23
19/09/2011
Venerdi' 23 settembre un vecchio satellite da 7 tonnellate potrebbe cadere sulla Terra.
Questo il timore degli scienziati della Nasa. Il satellite è l'Upper Atmosphere Research Satellite (Uars), lanciato in orbita nel 1991 inattivo dal 2005.
Il timore e' che non si distrugga completamente ma che una ventina di detriti possano cadere sulla Terra.
Non e' stato possibile prevedere il luogo del possibile impatto, anche se le previsioni degli esperti dicono che probabilmente avverrà in un oceano.

Un Androide ai tuoi comandi
14/09/2011
Google ha annunciato che la funzionalità “azioni vocali” per Android è da oggi disponibile anche in italiano.
La funzionalità, lanciata negli Stati Uniti lo scorso anno, è un insieme di  comandi vocali che permettono di gestire direttamente con la voce il telefono o tablet Android, ad esempio per chiamare i contatti di lavoro o personali, inviare messaggi, navigare sul web ed effettuare le più comuni operazioni semplicemente parlando al telefono. 

Il sito vincitore del Premio Web Italia 2011
12/09/2011
La tre giorni del premio Web Italia 2011, che quest'anno si è svolto a Cava de Tirreni, in provincia di Salerno, ha aggiudicato il premio migliore sito web dell'anno a "Il parco del Conero" www.parcodelconero.com
Il premio, promosso da AssoWebItalia, è dedicato all'eccellenza nel panorama delle produzioni italiane.
"xxx" dominio dei siti porno
09/09/2011
ICM Registry ha finalmente dato il via alla vendita dei domini .xxx: quest'oggi nasce ufficialmente il "distretto a luci rosse" di Internet.
Inizialmente ICM si rivolgerà esclusivamente ai marchi più noti, aziende conosciute come Coca-Cola o Apple e che avranno la possibilità di prendere il controllo del corrispondente dominio "xxx" per bloccare i potenziali approfittatori della nuova tipologia di dominio.
Dopo i brand noti sarà il turno dell'industria del porno, che per 17 giorni potrà fare incetta di domini xxx senza il rischio di vederseli soffiare da profittatori senza scrupoli (o interessi nel "business") e perfetti sconosciuti.
In seguito i domini a tripla x verranno offerti al vasto pubblico.
Galaxy Note
02/09/2011
Il nuovo device mobile della Samsung, un prodotto a metà strada tra smartphone e tablet

Apple perde un altro prototipo di iPhone in un bar di San Francisco
 01/09/2011
La storia si ripete. Apple avrebbe smarrito un altro prototipo di iPhone in un bar di San Francisco. Lo smarrimento sarebbe avvenuto alla fine del mese di luglio presso il Cava22, un "tequila lounge" di Mission District che funziona anche da ristorante messicano.
Dinamiche molto simili a quelle che avevano caratterizzato il cosiddetto Gizmodogate, in seguito allo smarrimento di un inedito iPhone 4 in un bar di Cupertino.
Allora furono i responsabili di Gizmodo a sborsare 5mila dollari per fare l'esclusiva e pubblicare le prime foto del Melafonino.
Verità o nuova leggenda metropolitana?
Naturalmente la notizia sta suscitando numerose e contrastanti reazioni sul web.

L’iPad è stato ideato da Stanley Kubrick nel 1968
29/08/2011
I legali della Samsung hanno presentato quella che viene considerata negli Stati Uniti una vera e propria “follia legale”.
“L’iPad è stato ideato dal regista Stanley Kubrick nel 1968 nel film “2001 Odissea nello Spazio”, e non dalla Apple”.

Google-Motorola: i giganti della montagna
17/08/2011
Per gli esperti di economia è l’acquisizione più imponente del decennio. Google compra ‘Motorola Mobility’ e fa tremare i diretti concorrenti Apple e Microsoft. Un affare che vale 12,5 miliardi di dollari e che avverrà dietro il pagamento di 40 dollari in contanti per azione.

L’obiettivo dichiarato della nuova società è quello di competere con i due giganti del mercato, nella produzione di dispositivi mobili di ultima generazione.

In una nota congiunta le due società  fanno sapere che  “l'acquisizione di Motorola Mobility, già partner di Android, permetterà a Google di sviluppare ulteriormente l'ecosistema di Android, che resterà comunque un sistema aperto, a cui potranno quindi continuare ad avere accesso gli altri produttori di smartphone e telefoni mobili. Motorola Mobility – precisano - resterà un business separato all'interno del gruppo di Mountain View”.

L'amministratore delegato di Google, Larry Page, parla di “una naturale complementarietà tra Google e Motorola. Lo sviluppo del sistema Android porterà beneficio ai consumatori, ai partner e agli sviluppatori. Non vedo l'ora di dare il benvenuto ai 'Motorolans' nella nostra famiglia di 'Googlers'”.