26/11/2014
15/11/2011

Fiat chiude
Termini Imerese

Dopo 41 anni di attività, la Fiat interromperà la produzione di auto nello stabilimento siciliano di Termini Imerese a partire dal 23 novembre, in anticipo rispetto alla data prevista del 31 dicembre

Dopo 41 anni di attività, la Fiat interromperà la produzione di auto nello stabilimento siciliano di Termini Imerese a partire dal 23 novembre. Lo hanno reso noto fonti sindacali dopo la comunicazione ufficiale fatta dal Lingotto. Lo stabilimento dunque chiude in anticipo i battenti rispetto alla previsione di stop inizialmente prevista per il 31 dicembre.

La notizia arriva pochi giorni dopo il raggiungimento dell'accordo tra i sindacati e Dr Motor sul futuro dello stabilimento. Il patto è stato sottoscritto da tutte le organizzazioni sindacali ad eccezione della Fiom, che ha chiesto maggiori garanzie.
 
Adesso le speranze degli operai e dei termitani sono riposte nel progetto Dr Motor. Un progetto ambizioso che comunque non è in grado di garantire il reimpiego dei 2200 addetti occupati tra Fiat e indotto.

"Non fa tanto scalpore la data del 23 novembre per cui è prevista la chiusura degli stabilimenti Fiat di Termini Imerese, quanto il fatto che continuiamo ad essere in alto mare rispetto alle famose soluzioni per il rilancio dell'area industriale - ha commentato il segretario generale della Cgil Susanna Camusso - Questo mi pare il vero dato drammatico anche se è un giudizio ormai postumo rispetto a questo governo che ha speso molte parole per sostenere che la Fiat è un gruppo innovativo, ma non ha mai speso una parola per difendere l'occupazione e dare risposte agli stabilimenti".

Clicky