14/12/2018
06/12/2018

Musei star dei social. Il re è il Moma

New York vince la sfida dei musei più seguiti al mondo su Instagram. In Italia vincono gli Uffizi






Anche i musei sono delle vere e proprie star sui social, da Facebook a Instagram.

Se nel 2017 il Louvre a Parigi ha vinto la sfida dei luoghi più postati, è anche vero che Il Moma a New York ha oggi il maggior numero di seguaci digitali, ben 4 milioni. A breve distanza c’è poi un altro museo sempre a New York, il Met con 2,6 milioni di follower e al terzo posto, ma primo tra i musei europei, La Tate Modern di Londra con 2,4 milioni.
E, anche se sembra strano, la Tate supera in questo proprio il Louvre che con 2,1 milioni di utenti è fuori dal podio.

Certo sono solo classifiche momentanee perché sui social tutto può cambiare da un momento all’altro, ma nel frattempo, continuando nella nostra classifica, a non molta distanza c’è, sempre a New York, il Guggenheim Museum a quota 1,9 milioni. Quindi il British Museum di Londra con 1,2 milioni di seguaci, tallonato dal Victoria & Albert Museum con 300 mila follower di meno.

Altro museo super affollato sul web è il Whitney Museum of American Art, sempre nella Grande Mela e dedicato soprattutto alle opere di artisti americani, con 890 mila profili Instagram.

Al settimo posto vediamo il parigino Centre Pompidou con poco meno di 780 mila seguaci digitali, mentre il Lacma, ovvero il Los Angeles County Museum of Art raccoglie finora 710 mila iscritti.

E i nostri musei? Le Gallerie degli Uffizi a Firenze vincono con 191 mila follower seguiti dal Museo del Novecento di Milano che, con gli oltre 80 mila account, supera di poche migliaia un altro dei posti più visitati in Italia, il Parco Archeologico di Pompei che per ora si ferma poco sotto, con 79.200 profili.