21/09/2019
25/02/2019

Boom del cibo online. Un miliardo di fatturato

In un solo anno vendite a domicilio su del 69%. Lombardia prima con il maggior numero di consegne




Le vendite di cibo online crescono in tutta Italia e anche molto in fretta per un fatturato che ormai supera il miliardario di euro. Tra le preferenze, secondo l’Osservatorio ecommerce B2c del Politecnico di Milano, soprattutto i prodotti di largo consumo, cioè la spesa del supermercato, le specialità enogastronomiche del territorio e il cibo pronto cioè quello proposto da ristoranti e pizzerie.

Nel 2018 lo scontrino medio per ogni acquisto è  stato di 70 euro, ma gli spazi di manovra sono ancora enormi, specialmente rispetto ad alcuni mercati come quelli francese e tedesco. Molti colossi della grande distribuzione hanno investito nei mesi scorsi nelle consegne casalinghe, anche se per ora questi servizi coprono solo il 30% della popolazione.

Un altro rapporto del Fipe, la Federazione italiana dei pubblici esercizi, ha focalizzato l’attenzione sulle consegne a domicilio. Ebbene oggi il giro di affari di questo segmento vale 350 milioni di euro, con una crescita del 69% rispetto al 2017. Il fenomeno è più forte al nord rispetto al resto d’Italia, con la Lombardia che lo scorso anno si è imposta con il maggior numero di consegne.

Ma quali sono i prodotti preferiti? Non solo burger e pizza, ma cibi piatti più salutari, come insalate o piatti con i cereali, senza dimenticare tutte le specialità giapponesi. E nel 2019 si parla di boom di piatti vegetariani e frutta, destinati a superare le più classiche paste.