23/09/2017
13/07/2017

Nizza un anno dopo

Le commemorazioni e le nuove misure anti terrorismo



Un doppio avvenimento domani in Francia, la festa nazionale del Paese insieme all'anniversario del terribile attacco terroristico di Nizza del 14 luglio 2016 .Quel giorno, nella strage sul lungomare, persero la vita 86 persone tra cui 5 italiani .

A distanza di un anno la vita nella cittadina francese è ripresa a pieno  ritmo.Brasserie e ristoranti pieni, festival musicali esauriti da tempo. La migliore strategia contro il terrorismo è quella di tornare alla normalità anche se la guardia è altissima. Il primo ministro Edoard Philippe ha messo a punto con l'intelligence un piano di sicurezza per la stagione estiva che rafforza il controllo dei luoghi più affollati,soprattutto le spiagge.

A Parigi, a breve, partirà la costruzione della nuova barriera di cristallo a prova di proiettile e tanti gli interventi strutturali annunciati dall'Eliseo. Il Presidente Macron ha chiesto un'altra proroga (la sesta) alle misure di emergenza che dureranno fino a novembre.

Entro  quella data verrà presentata in Parlamento una riforma a 360 gradi, in senso restrittivo, dell'antiterrorismo: ministro dell'Interno e prefetti potranno pronunciarsi sull'obbligo di residenza di un individuo a rischio , perquisizioni,chiusura temporanea dei luoghi di culto, zone off limits per motivi di sicurezza. Misure che potranno essere varate limitando al massimo il potere di veto dei giudici. Via libera poi a incardinare nel diritto nazionale un ampliamento  della facoltà di intercettazioni oltre all'archivio  dei passeggeri aerei e una stretta sui controlli alle frontiere.

Domani  celebrazioni per tutta la giornata a Nizza insieme a eventi commemorativi in tutta la Francia. L'anniversario sarà soprattutto ricordato  durante la parata sugli Champs-Elysees a Parigi alla presenza di Emmanuel Macron e del Presidente degli Stati Uniti Trump sulle  note di ”Nissa la bella”, l’inno della città di Nizza.
Nella cittadina francese
il ricordo della strage andrà avanti per l’intera giornata e si concluderà con una sfilata militare in Place Massena. Subito dopo il Presidente Macron dovrebbe avere un incontro privato con le famiglie delle vittime che lo richiedono .A seguire l’omaggio municipale con testimonianze di sopravvissuti e gesti in ricordo della tragedia