TG3

I messaggi di Graviano

  • Andato in onda:19/01/2011
  • Visualizzazioni:

Rendendo dichiarazioni spontanee, all'udienza del 10 gennaio nel processo per il sequestro e l'omicidio del piccolo Giuseppe Di Matteo ha affermato di non essere "un collaboratore", Giuseppe Graviano, il boss stragista capo del mandamento mafioso palermitano di Brancaccio. Ma ha aggiunto di non poter rispondere a domande riguardanti il proprio ruolo in Cosa nostra nel 1993: "Sono venuti i pm, a interrogarmi, ho indagini in corso. Non so se in questi casi si dice promessa e insomma non posso rispondere". Un messaggio nemmeno tanto velato. Graviano ha anche rassicurato a il padrino suo amico Matteo Messina Denaro latitante da 18 anni, "Non lo conosco..." ha detto ai magistrati. Servizio di Fabrizio Feo

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati